Exhibitions and experiences

2015 
Mostra d’Arte Contemporanea “ Miscellanea ” - Palazzo Museo della Permanente – Milano 
Fiera d’Arte Contemporanea “ Arte Forlì ” - Ente Fiera – Forlì 

2014 
Mostra d’Arte Contemporanea “ Arte per Cena ” - Artisti per Cena dell’Amicizia - Palazzo della Permanente - Milano 
Mostra d’Arte Contemporanea " Punti di vista " - Società Umanitaria Chiostro dei Glicini - Milano 
Mostra d’Arte Contemporanea " Energia per la vita " - Palazzo Museo della Permanente – Milano 
Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea " Ruotando " - Spazio Garage – Milano 
Mostra d’Arte Contemporanea " Incanti e suggestioni verdiane " Parco Adda Nord - Villa Gina - Trezzo sull' Adda ( MI ) 
Mostra " Incanti e suggestioni verdiane " Spazio Oberdan " – Milano 

2013 
Mostra d’Arte Contemporanea " Arte a Teatro " - Teatro Nuovo – Milano 
Mostra d’Arte Contemporanea " Argento " - museo Scalvini – villa Cusani Tittoni Traversi - Desio ( MB ) 
Mostra d’Arte Contemporanea “ Domus Talenti Art festival ” - Presso Domus Talenti, via Quattro Fontane – Roma 
Mostra d’Arte Contemporanea " Arte quantistica e scienza " - Palazzina Liberty – Milano 
Premio Internazionale d’Arte Contemporanea " Premio Il segno " - Palazzo della Racchetta – Ferrara 
Mostra d’Arte Contemporanea " Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi " - galleria LaboExpo Foro Bonaparte – Milano 
Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea " Ruotando " - galleria Garage – Milano – Milano 

2012 
Mostra d’Arte Contemporanea “ I colori dal mondo ”- Ex Convento dei Minimi - Roccella Ionica ( RC ) 
Mostra d’Arte Contemporanea " Mosaico 10 artisti per 10 anni di Spazio 28 " - San Bernardino (Gr) - Svizzera 
Mostra d’Arte Contemporanea " Martesana " - Villa Castelbarco - Vaprio d'Adda ( MI ) 
Concorso Internazionale d’Arte Contemporanea - Galleria Monteoliveto - Napoli 

2011 
Mostra d’Arte Contemporanea " Auguri Italia - 150 anni di unità " - galleria Scoglio di Quarto – Milano 
Concorso d’Arte Contemporanea - " A x A " Arte per l’Ambiente - Mulino Dugnani - Cassina de Pecchi ( MI ) 
Palazzo Pertusati – Comazzo ( LO ) 
Palazzo Freganeschi Pirola - Gorgonzola ( MI ) 
Mostra Personale " Matteo Lausetti e Stefano Soddu " - Delle Arti Design Hotel – Cremona 
Opera in permanenza a " Museo del Fango " - Messina 
Internationaler Kunspreis 2011 “ Kreativitat schafft Mobilitat ” Stuttgadd - – Baden Wurttemberg 
Mostra d’Arte Contemporanea “Diario d’Artista” - galleria Spazio28 – Milano 

2010 
Mostra Personale “ Matteo Lausetti ” - The Brik Lane Gallery – Londra 
Mostra di Arte Contemporanea " Viaggio nella parola di Alda Merini " 
Auditorium di Milano Fondazione Cariplo – Milano 
Biblioteca Comunale Centrale Palazzo Sormani – Milano 
Palazzo Comunale - Grimaldi ( CS ) 
Museo del Bretti e degli Enotri ( CS ) 
Mostra personale " Ausblicke " - Syrlin Kustwerein Stoccarda – Germania 
Mostra d’Arte Contemporanea " Tavola Rotonda " - Società Umanitaria –Sala Facchinetti -Milano 
III edizione Mostra Internazionale " Art Fair " – Stoccarda - Germania 
Concorso Nazionale Pittura Scultura e Grafica “ Nel cassetto dei ricordi ” - La Spadarina – Piacenza 
Mostra d’Arte Contemporanea “ Premio OpenArt ” - Sale del Bramante – Piazza del Popolo - Roma 
Premio Internazionale di Pittura Scultura e grafica Città di New York - USA 
Attestato di Merito - Centro Diffusione Arte 
Finalisti della IX edizione Concorso Internazionale “SYRLIN – Kunstverein ” – Stoccarda – Germania 
Mostra “ Galleria in Zentrum ” sede della Corte di Stoccarda - Germania 

2009 
Mostra personale “ A better world ” - The Brik Lane Gallery - Berlino - Germania 
Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea " Florence Biennale " - Fortezza da Basso - Firenze 
III edizione Mostra Internazionale " Salone Internazionale Gioiello D'arte " - Villa Borromeo - Cassano d'Adda ( MI ) 
Mostra personale" Matteo Lausetti " - galleria La Spadrina – Piacenza 
Concorso Nazionale Arte Contemporanea “ Un segno nel tempo ” - galleria La Spadarina - Piacenza 
Mostra personale " Matteo Lausetti " - galleria 105 Art – Roma 
Premio Internazionale “La perla dell’Adriatico” - Museo MIC del Kursaal – Grottammare ( AP ) 
Mostra " I Biennale di Taormina " 

2008 
II editione Mostra Internazionale Salone Internazionale " Gioiello d'arte " - 
Villa Borromeo - Cassano d'Adda ( MI ) 
Mostra Internazionale " Arte Orafa, un'Arte Antica " - Castello Visconteo - Trezzo sull'Adda ( MI ) 
Mostra Internazionale " L'opera d'arte in forma di gioiello " con la presenza del Maestro Bruno Martinazzi - Orbetello ( GR ) 
" Vuoto e creatività " - 2a parte della trilogia interrogarsi sull'Arte curata da Gianni Ottaviani - Studio D'ARS – Milano 

2007 
I edizione Mostra Internazionale " Salone Internazionale Gioiello d'arte " - 
Palazzo Berva - Cassano d'Adda ( MI )  
Mostra Personale " Arte è passione " - Studio " Vespasia " - Via Cesare da Sesto - Milano 
Mostra Personale " L'utile e il bello " - galleria " Spazio Arte " - Fara Gera d'Adda ( BG ) 
Esposizione gioielli presso " Sposidea " Villa Castelbarco - Vaprio d'Adda ( MI ) 

Pubblicazioni 
Citato in “La via Italiana all’informale” ed Giorgio Mondadori a cura di Virgilio Patarini anno 2013 
Pagina dedicata nel Catalogo Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea città di Firenze settima edizione. 
Pagina dedicata in “Grandi Maestri” edizione 2009 edito da: Centro Diffusione Arte – Palermo. 
Pagina dedicata cataloghi RUOTANDO 2013 e RUOTANDO 2014 
Menzione su rivista di informazione artistica e culturale “BOE” . novembre-dicembre 2009. 
Pagina dedicata in Catalogo mostra “A Better World” – Infantellina Contemporary – Berlino. 
Pagina dedicata in Catalogo Terzo Salone Internazionale Gioiello d’Arte Cassano d’Adda ( MI ). 
Pagina dedicata in Catalogo Quarto Salone Internazionale Gioiello d’Arte Cassano d’Adda ( MI ). 

Articoli critici 
Matteo Lausetti compone un’opera di rara bellezza dal titolo misterioso: “Fugato per coro o aria per mezzosoprano? Giuseppe Francesco Fortunino e il dilemma del Liber Scriptus”. Le sapienti velature della composizione pittorica mostrano e celano la tessitura della vita, della musica, più rarefatta a tratti più tersa, in alcuni momenti più profonda, opalescente, sempre sfuggente. Lo sguardo che cerca di penetrarla a fondo vi si perde e si compiace di questo smarrimento. 
Cecilia Maria Di Bona Critico d’Arte  

Contestualmente ad una dialettica informale Matteo Lausetti sviluppa un’imbastitura cromatica decisa e tecnicamente avvincente. Tematiche evangeliche si concretizzano in richiami materici che tendendo inizialmente alla de contestualizzazione si materializzano in un elevatissimo e sofisticatissimo linguaggio espressivo. L’arte di Matteo Lausetti trova giusta collocazione in dimensioni percettive che pongono l’elaborato pittorico come fulcro dello sviluppo ideologico e non come semplice rappresentazione dell’ipotetica e sempre più illusoria realtà circostante. 
Sandro Serradifalco - Ed. Centro Diffusione Arte Palermo 

Lausetti dimostra come l’espressionismo astratto americano sia ancora percorribile, come sia non una tecnica ma una realtà interiore più o meno sofferta . Nelle tecniche miste esposte colpiscono ricerca e capacità introspettiva, soprattutto la capacità di allontanarsi dagli illustri esempi americani. 
Fabio Bianchi – critico d’arte 

Lausetti è un artista che si esprime con vari mezzi; nella pittura, dall’acquarello all’olio alle tecniche miste con uso dei materiali più diversi; nella scultura con legni e metalli, nei gioielli con oro, argento, rame, ottone. In tutte le sue opere c’è la ricerca sofferta, anzi quasi l’urgenza, di sondare percorsi espressivi personali e intensi che parlano di quella parte di noi più intima e nascosta dove tutto diventa eccessivo, scomposto, frammentato, contrastato e contradditorio. Smaschera di noi la parte estrema e mai pacificata, l’inquietudine che ci portiamo dentro negli ancestrali ricordi reconditi della mente e del cuore alla ricerca di un senso che non è possibile trovare, di uno scopo che sarebbe follia, oltre che colpevole presunzione, ricercare. Sono opere da tastare, da sentire con tutti i sensi per perdersi nei rilievi e nelle asperità delle tele alla ricerca del fragile ed effimero equilibrio che la vita ci permette nella speranza di una risposta all’eterna domanda mai chiaramente espressa. “Quale serenità è possibile per noi?” E la risposta è: nero, nero, nero e graffi e squarci di colori e forme aliene, smozzicate, quasi calce viva; anfratti e porte mai aperte su luoghi di pace e nostalgie di un mondo lontano mai conosciuto poiché illusorio ed inesistente. In questo incerto viaggio della vita portiamo i nostri bagagli: esperienze lontane e collettive, conoscenze archetipiche, miti oscuri e incertezze scientifiche così vediamo nei suoi quadri una rassegnata e sconcertata Maria che piega le spalle sotto il peso della rapina dell’angelo dell’annunciazione; così vediamo graffiate sulla tela le parole inquietanti dal “Paradiso Perduto” di Milton e Parsifal alla ricerca del santo Graal che si alza su un’umanità sconvolta e stracciona e i “Sudari” dove tutto si mescola e si rincorre e si stratifica nell’ unica risposta possibile: “Nero, nero, nero e graffi e squarci……”. 
Dott.ssa Vanna Mazzei presidente associazione “IMMAGINAZIONE- il mestiere della cultura “ 

Matteo Lausetti è artista che esplora ed elabora con maestria un codice linguistico ricco ed articolato. Egli fa dialogare il registro figurativo con quello che tende all'informale, come nella tela Fumo di Londra, con quello quasi apertamente concettuale, in una dialettica con il gusto del contrasto, del racconto e della pittura, una pittura che alterna al forte impatto del colore un lavoro tra pittura e scrittura giocato su fondi scuri, tonali, sui bruni, sui rossi, che deforma i suoi soggetti in funzione drammatica o ironica. Fedele alla figurazione tutta giocata su toni vivaci e acidi, sulle sue tele si leggono immagini che accompagnano il pensiero fuori da un tracciato comune. Per la sofisticata varietà delle sue tematiche il lavoro artistico di Matteo Lausetti, da quelli che possiamo definire paesaggi (come nel caso del dipinto Inaspettate conseguenze) alle nature morte, alle tele più marcatamente surreali e provocatorie, ci testimonia come, nel variare della sua poetica, permanga costantemente il senso profondo della ricerca. 
Maria Cristina Rossi – giornalista